Mai più fondotinta sbagliato!

Oggi vogliamo affrontare una tematica super spinosa e parlarvi di una delle cose più difficili e complesse da affrontare: la scelta del fondotinta perfetto! Ebbene sì, a chi non è mai capitato di tornare a casa fiera e gongolante per il nuovo acquisto per poi riprovarlo nella tranquillità di casa e scoprire che è stato un buco nell’acqua? Ma niente è impossibile: ecco qui una mini guida per non incappare più in un fondotinta sbagliato!

L’importanza della texture nella scelta del fondotinta

Step numero 1: la scelta del fondotinta giusto inizia dalla texture. Mettete da parte colore e sottotono per un attimo e focalizzatevi sui bisogni e sulla tipologia della vostra pelle: in questo modo inizierete a capire su quale tipo di fondotinta indirizzarvi. Liquido? In stick? In polvere minerale? Compatto? Chi più ne ha più ne metta! Il mondo dei fondotinta è super vasto ma iniziamo a fare un po’ di ordine.

Se avete la pelle secca, il fondotinta giusto per voi è quello fluido e con una texture corposa, idratante e nutriente che non vada a sottolineare le tanto odiate pellicine tipiche della secchezza. È invece l’esatto opposto se avete la pelle grassa: sì a fondotinta liquidi ma solo se leggeri e opacizzanti, per evitare l’effetto “mascherone”. Sono perfetti per voi anche i fondi in polvere minerale, perché tengono a bada la produzione di sebo, aiutando così la pelle a non lucidarsi nel corso della giornata. E per una pelle mista? Il segreto per un make-up flawless da vera makeup artist è quello di scegliere due tipologie differenti di fondotinta: uno più leggero per la zona T, quindi fronte, naso e mento, che è l’area che tende maggiormente a lucidarsi e uno più nutriente da applicare nelle aree più secche! Infine, se avete una pelle con molte imperfezioni, per voi la scelta del fondotinta deve ricadere su uno coprente o dalla coprenza modulabile e a lunga durata, così da applicarlo la mattina e dimenticarvene per tutto il giorno!

Come scegliere il colore giusto del fondotinta

L’identikit del colore perfetto per il fondotinta è composto da tono e sottotono: individuate entrambi e voilà, avete trovato la formula magica! Vi abbiamo già spiegato come riconoscere la tipologia della vostra carnagione (non ve lo ricordate? Qui un ripasso veloce 😉), quindi adesso vi sveliamo alcuni trucchetti per non sbagliare nell’acquisto e scegliere il colore giusto del vostro prossimo fondotinta!

Una volta in negozio, il fondo lo dovete testare applicandolo tra la mandibola e il collo: niente mani e niente polsi! Ma non applicate una sola colorazione: individuatene 3, quelle che più vi rendono indecise, e stendete tre strisce, una affianco all’altra per poterle confrontare al meglio. Una volta individuata la colorazione che più si uniforma al vostro incarnato, la cosa ideale è stenderla su tutto il viso e uscire alla luce del sole: quella artificiale infatti tende a modificarla. In questo modo, darete anche tempo al fondotinta di ossidarsi e di assumere la colorazione finale. Quando un fondo si ossida infatti, cambia colore: ecco perché ogni volta vi ritrovate con un fondotinta sbagliato tra le mani.

Provate a utilizzare questi nostri consigli e vedrete che il prossimo fondotinta sarà perfetto!

Articoli correlati

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter e rimani aggiornata sulle novità del mondo beauty!