fbpx
Illuminante per il viso: dove si mette?

Illuminante per il viso: dove si mette?

È il prodotto del momento, tutte lo vogliono e tutte lo cercano: stiamo parlando dell’illuminante, meglio conosciuto nel mondo del beauty come highlighter. Nei negozi di cosmesi troviamo ormai illuminanti di ogni genere e qui arriva il bello, ci direte voi: come trovo quello più adatto alla mia carnagione? Ma soprattutto, questo illuminante per il viso dove si mette per evitare di trasformarsi in una disco queen?! Bando alle ciance e andiamo dritte al punto!

Le diverse tipologie di prodotti illuminanti per il viso

Se vi è capitato di entrare recentemente in un negozio di make-up, vi sarete accorte che esistono tantissime tipologie di prodotti illuminanti per il viso. Sì, perché le particelle iridescenti che riflettono la luce e che permettono alla pelle di apparire così radiosa vengono ormai utilizzate in tantissime formulazioni. Sta quindi a noi scegliere il prodotto giusto in base al risultato che vogliamo ottenere!

Per un effetto luminoso molto naturale, leggero e uniforme sono più indicate le creme illuminanti viso o un primer illuminante, entrambi da applicare prima del fondotinta, oppure possiamo optare per una cipria illuminante da stendere su tutto il viso. Sulla stessa lunghezza d’onda troviamo l’highlighter in microsfere: piccole perle di polvere illuminante caratterizzate da diverse tonalità di colore, per delle sfumature wow su tutto il viso!

Se invece vogliamo evidenziare solo una particolare zona, l’illuminante compatto e l’illuminante in polvere libera sono quelli giusti: si applicano con un pennello morbido dalle setole larghe e vanno sfumati con attenzione per fondere al meglio le micro-particelle con la grana della pelle. Troviamo poi l’illuminante in stick, perfetto da tenere in borsetta per ritoccare il nostro make-up nel corso della giornata.

Come scegliere l’illuminante viso migliore

Ora, come muoversi in questo far west di prodotti e di possibilità? Ovviamente per scegliere l’illuminante viso migliore per la propria pelle bisogna tenere conto della propria carnagione. Per le pelli chiare dal sottotono rosato sono indicati gli illuminanti dalle tonalità fredde, con colori che spaziano dal bianco al rosa. Se invece avete la pelle chiara ma con un sottotono giallo, gli illuminanti dai colori caldi sono quelli che fanno per voi: dal bianco dorato al giallo scuro, non potrete sbagliare. Vi consigliamo invece di utilizzare illuminanti molto caldi, dall’oro intenso al caramello, se avete una carnagione olivastra e abbronzata. E per quanto riguarda la formulazione? Beh, gli illuminanti liquidi e in crema regalano un finish più naturale alla luce del giorno, mentre quelli in polvere sono perfetti per brillare tutta la notte!

Come si usa l’illuminante?

Siamo arrivate al momento fatidico: questo illuminante come si usa?! Ebbene sì, ci sono dei punti specifici in cui applicarlo, cioè l’arcata sopraccigliare, il dorso del naso, l’arco di cupido e soprattutto gli zigomi! Potete aggiungerne un pizzico anche nel labbro inferiore, prima della matita labbra e del rossetto, creando così un effetto volumizzante. Evitate invece la zona della fronte, soprattutto se avete una pelle mista o grassa, perché tenderebbe a lucidarsi troppo.

Se avete ancora qualche dubbio su come applicare al meglio l’illuminante per scolpire e definire i tratti del vostro viso, non aspettate oltre e veniteci a trovare a Le Feltrin’s School: vi racconteremo tutti i piccoli trucchetti per ottenere un make-up da fare invidia ai migliori beauty guru 😉!    

Articoli correlati

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter e rimani aggiornata sulle novità del mondo beauty!