fbpx Skip to main content

Per truccarsi bene sono per certo indispensabili manualità e prodotti giusti, questo è abbastanza intuitivo, però sicuramente, capire la forma del proprio occhio ed imparare a valorizzarla può semplificare le cose.

Ti è mai capitato di vedere un trucco su un’attrice di Hollywood, provare a replicarlo scoprendo che su di te stava malissimo? Probabilmente perchè non avete lo stesso tipo d’occhio. 

Ecco perchè è importante capirne la forma e le potenzialità rispondendo al test qui di seguito:

Osserva le tue palpebre

Palpebra mobile e fissa possono essere visibili o poco visibili e questo dettaglio ha sicuramente un impatto importante sul trucco che puoi realizzare.

Se la tua palpebra mobile non è visibile ad occhio aperto significa che quasi sicuramente hai l’occhio incappucciato, ciò significa che la palpebra fissa copre quella mobile come se fosse un cappuccio, per l’appunto.

Questo tipo di occhio rende molto complicato il trucco con l’eye-liner e ovviamente rende pressoché invisibile lo sforzo di truccare solo la palpebra mobile.

Nota la posizione degli occhi rispetto al viso

Ti sembra che gli occhi siano leggermente più profondi rispetto al resto del viso? Potresti avere gli occhi incavati. Molto spesso questi occhi vengono confusi con quelli incappucciati ma la caratteristica che li differenzia da quest’ultimi è proprio il fatto che sembrano sprofondare sul viso.

Di solito sono anche più piccoli.

Per questo tipo d’occhio la matita nera all’interno è da evitare, mentre sicuramente lavorare su colori brillanti e una buona definizione della mezzaluna li riequilibrerebbe.

Se le tue pupille sono particolarmente evidenti potresti avere gli occhi sporgenti. Di solito tendono a sembrare in generale più grandi e tondi e su questo tipo d’occhio l’eye-liner è consigliato. 

Occhi all’ingiù o all’insù?

Traccia una linea che passa dal centro dell’occhio e prova a notare se le estremità dei tuoi occhi puntano verso il basso.

Se hai l’occhio che tende ad andare all’ingiù dovresti aver già chiaro che allungare la riga in quella direzione fa solo aumentare la tua espressione triste.

Su questo tipo d’occhio l’intervento sicuramente più semplice e vincente è disegnare una riga che, al contrario di quello che succede naturalmente, vada verso l’alto ( in diagonale).

Ancora non hai capito la tua forma d’occhio o non riesci comunque a valorizzarla? Fai una lezione con noi! Siamo disponibili sia online che in presenza ( su Milano e Treviso) e per conoscere disponibilità e prezzi ti basta contattarci qui.